Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘destino’

Da più lati, lungo percorsi diversi e innescata da differenti intuizioni, emerge – nella storia dei popoli e nello specifico nel corso dello sviluppo del pensiero occidentale – l’idea che il mondo sia invaso dal sogno o da esso intessuto.

Sedimentazione di sogni, realizzazione (o realtà) presente passata o futura di un sogno, in più modi si è pensato che il mondo sia sogno (Sogno come Origine, o Clausura, o Eco di dei o di uomini. Mondo dell’origine o realtà parallela, o Serbatoio di visioni e di senso passato presente o futuro, o Interferenza di altre dimensioni, o Tessuto inavvertito del Tutto ).

Ma ancora più profondamente può essere concepita la pregnanza del sogno in cui siamo.

A ben altro ancora esso può richiamarci. Ancora più radicale è forse la decifrazione cui la riflessione sul sogno ci chiama.

***

Sogno della terra isolata (Severino) 

Se sogno implica infatti per definizione che vi sia altro stato da esso – la veglia – la implica anche perché è solo da una veglia che può essere riscontrato un dormire: il dormire di un dormiente, che nel sonno si isola in un mondo suo, separato dal mondo diurno, chiuso sigillato, finché dorme, in questo spazio isolato.

Osservato da chi veglia, il sognante dormiente è, ad occhi chiusi, inerte. Non è certo un cadavere (a ben osservarlo respira, può anche muoversi cambiando la sua posizione), ma è quanto, nel vivente, più somiglia al cadavere. Finché il dormiente dorme, come il cadavere, infatti non comunica e non dà accesso a quanto accade nel suo isolamento.

Perciò pure il morto sembra dormire.

(altro…)

Read Full Post »

Il caso. Il destino. A prima vista: o c’è l’uno o c’è l’altro.

Ma esiste poi davvero il caso? O, viceversa: c’è un destino? Oppure, detto in altro modo: e se tutto fosse caso? O invece tutto non fosse altro che destino?

Porsi queste domande, o altre simili – sul caso e il destino – accade, capita, magari sollecitati da qualche esperienza che ci tocca. E già il dire che “capita” di porsi queste domande rende la constatazione dell’esistenza di questo interrogarsi assai curioso e interessante. Perchè, ci si può almeno chiedere, porsi la domanda se tutto sia caso o destino, accade per caso oppure è destino?

In fondo è il caso che capita. Ma pure il destino non è scelto; bensì sovrasta, incombe. E se che quello sia il nostro destino, pure questo è cosa che capita – per cui in fondo è un caso che ci sia capitato di avere questo destino – pure potremmo dire che era destino che ci capitasse di avere questo destino.

(altro…)

Read Full Post »