Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Whitehead’ Category

Alfred North Whitehead è oggi un pensatore, perlomeno in Italia, sostanzialmente dimenticato (dopo essere stato peraltro studiato a fondo soprattutto negli anni Sessanta e Settanta da filosofi quali ad esempio Paci, Sini, Rovatti, Bonfantini, Riconda…), nonostante possa essere considerato, per la vastità dei suoi interessi e la ricchezza del suo contributo teorico, uno dei maggiori pensatori inglesi del Novecento. A lui si devono i “Principia Mathematica” scritti in collaborazione con Bertrand Russell che rappresentano l’esito del programma logicista di fondazione logica della matematica, ma anche opere complesse e ponderose della tarda maturità quali “La scienza e il mondo moderno”, “Avventure di idee” e soprattutto “Processo e realtà”. E sebbene sia Whitehead colui che ha definito essere la filosofia nulla più che “una serie di note a margine di Platone”, in realtà i suoi interessi sono assai ampi e articolati e molte sue posizioni decisamente originali.

Anche l’evoluzione della sua ricerca speculativa è significativa. Se infatti dapprima per alcuni decenni i suoi studi si rivolgono prevalentemente alla matematica, alla filosofia della matematica e alla logica; poi, soprattutto a seguito della formulazione della teoria einsteiniana della relatività, si dedica alla filosofia della scienza; per approdare infine, dopo i suoi cinquant’anni, alla elaborazione di una vera e propria metafisica (una “speculative philosophy”, come Whitehead stesso la definisce).

C’è quindi uno sviluppo ben preciso nei suoi interessi e il suo passaggio dagli studi logici-matematici a quelli epistemologici per approdare infine a una classica produzione metafisica già di per sè potrebbe essere motivo d’interesse per una riflessione sulla sua filosofia.

(altro…)

Read Full Post »